domenica 17 giugno 2012

Cambiando s'impara

Quanto si può cambiare restando uguali a se stessi.
Paradossi poetici per evidenziare il cambio di look del blog; sinonimo di voglia di migliorare la propria presenza, e la capacità di questo strumento. Non voglio fare il solito discorso sui propositi, né promettere per poi scusarmi ancora. Voglio scrivere un'altra pagina, dopo sei mesi di assenza. Dopo mesi decisamente intensi, ricci di cambiamenti non indifferenti: uno fra tutti mi son sposato. Sei mesi dove le prospettive di vita si sono rimescolate e la mia proverbiale lentezza non ha permesso un parallelo tra i post e gli eventi accaduti. Recupererò (forse).
C’è di fatto che ora sono in una nuova condizione, un re-start, un riavvio delle esigenze, delle condizioni e delle emozioni in campo. E nel ricominciare mi trovo uno strumento nuovo tra le mani, una tavoletta grafica. Rimasta ferma sei mesi, dal dì del mio compleanno, in attesa di produrre appena collegata al PC, mi ha regalato stimoli che non riuscivo ad immaginare. Per questo vi posto questo disegno, uno studio di personaggio di cui non vi dico nulla, ma che promette bene (spero).


Un abbraccio
Da.B.

Nessun commento:

Posta un commento